Cosa sono e a cosa servono le convinzioni?

Le convinzioni come limitazioni o potenziamenti del nostro pensiero e azione
di Anna Fata

 

convinzioni limitanti

 

La convinzione è un’opinione radicata, un’idea, un principio di cui si è certi. Essa può essere pertinente a qualsivoglia campo, etico, morale, religioso, politico, economico, ecc. L’atto del convincere, etimologicamente, coincide con il sopraffare con argomenti.
Affinché le convinzioni siano fondate, è necessario che i fatti su cui si basano siano:

  • veritieri, radicati su osservazioni, meglio se compiute da più persone;
  • numerosi, cioè più fatti convergenti;
  • pertinenti, in grado di dimostrare la convinzione.

Le convinzioni sono strettamente correlate ai valori ed insieme consentono di rispondere alla domanda: “Perché?”. Nello specifico, le convinzioni sono strutture cognitive che collegano i valori ad altri aspetti delle nostre esperienze. Sono giudizi e valutazioni che formuliamo su noi stessi, gli altri, il mondo.

 

Secondo Robert Dilts le convinzioni consentono di rispondere a domande del tipo:

  • Come definisci la qualità o ciò che ritieni abbia valore?
  • Che cosa determina o crea questa qualità?
  • Quali sono le conseguenze e i risultati che derivano da ciò che ritieni abbia valore?
  • Come sai, nello specifico, che un comportamento o un’esperienza sia in accordo con un determinato valore?

Affinché un valore si concretizzi nella realtà, il sistema di convinzioni deve raggiungere un certo livello di specificazione, cioè si deve poter sapere come si sta concretamente realizzando, con delle prove, quali sono le cause e le conseguenze.

Le convinzioni, al pari dei valori, sono importanti per determinare le azioni delle persone, cioè le convinzioni che si riferiscono ai valori fondamentali di un individuo, che determinano la sua “mappa mentale” rispetto a tali valori e il modo in cui vengono concretamente manifestati.
All’interno di un’organizzazione la condivisione di credenze e valori è ciò che unisce le persone e le fa agire all’unisono.
Le convinzioni influiscono fortemente sulla vita: se si è convinti di poter fare (o meno) qualcosa non c’è modo dall’esterno di convincere una persona del suo potere ad agire e riuscire.

Le convinzioni possono plasmare, condizionare, determinare il nostro grado di intelligenza, salute, rapporti interpersonali, creatività, felicità, successo.
Nel coaching è sempre importante portare il cliente a distinguere i fatti dalle interpretazioni, le convinzioni dalle credenze, così da definire la realtà in modo più obiettivo possibile, le risorse interne ed esterne di cui dispone, le condizioni in cui si trova, al fine di poter realisticamente definire gli obiettivi ambiti e i relativi piani d’azione.

 

E TU sei consapevole delle tue convinzioni? Sei sicuro di sapere le motivazioni che ti spingono a pensare e agire? Vuoi modificare la tua vita in modo più consapevole e costruttivo per te?

Fissa subito il tuo appuntamento nel mio Studio a Senigallia (AN)

Per informazioni, iscrizioni a corsi ed eventi, e/o per iscriversi alla nostra newsletter mensile.


Il tuo nome (richiesto)

La tua email (richiesto)

Oggetto

Il tuo messaggio

captcha

Inserisci il codice di verifica riportato sopra

 

Visit Us On FacebookVisit Us On LinkedinVisit Us On TwitterVisit Us On Google PlusCheck Our Feed